Quanto costa un programmatore

Almeno una volta a settimana devo preparare un preventivo, e l’attività di realizzare documenti, stime ed analisi ormai occupa un tempo importante della mia attività da libero professionista. Attività non pagata ovviamente, che considero un investimento personale, e che in qualche modo ricarico sui miei clienti, su quelli che alla fine il preventivo lo approvano.

Mediamente un preventivo su 3 va in porto, e questo perchè le persone che si rivolgono a me, per passaparola soprattutto, non si aspettano di spendere ALMENO quanto spenderebbero ad esempio per un meccanico.

Sarà perchè non mi sporco le mani di grasso? Eppure sarei più qualificato del meccanico sotto casa, che con un sorriso mi chiede 40 euro l’ora, tariffa che nessuno mette mai in discussione. (l’inutilità di una laurea?)

Invece nel mio lavoro chiedere l’equivalente per molti è troppo. Sarà che abbiamo tutti un computer, ci sentiamo tutti smanettoni, e abbiamo la percezione che non sia veramente un lavoro, al limite un hobby, e, come ha detto una volta un mio amico, “tutti sti soldi per lavorare da seduto?”…

Vero, lavoriamo da seduti, ma sapete quante volte siamo interrotti ogni giorno da clienti che chiedono “una modifica al volo” (non sono un uccello, si una volta avevo il brevetto di pilota ma è scaduto), una “piccola correzione veloce veloce” (lascia valutare a me se è veloce…), una consulenza gratuita su cosa fare, come farlo, perchè farlo, lo facciamo insieme?…

E a differenza del meccanico, che quando cala il sole cala la serranda,spesso ci ritroviamo a fare nottate davanti ad uno schermo, a fare cose che la maggior parte delle persone faticano a capire. Una volta un mobiliere, venuto a portare dei mobili a casa, mi ha visto al computer e mi ha detto “state sempre su facebook a perdere tempo, anche mia figlia”… Io stavo lavorando…

Senza considerare i costi dell’ufficio, in cui ricevo i clienti, con il costo degli affitti di Roma, e senza contare che metà del mio ricavo va versato allo Stato di imposte. Perchè IO le tasse le pago, io…

Ieri ho fatto l’ennesimo preventivo (2 ore di lavoro per analizzare le diverse richieste) che si è concluso con un rifiuto, perchè “questa tariffa giornaliera è davvero troppo alta”, allora mi chiedo, ma quanto ci si aspetta di spendere per un lavoro professionale sul web?

Ho fatto un giro su internet, per capire che aria tira fuori, e sono imbattuto in questa interessante analisi:

http://phpblog.it/2011/01/11/sviluppatori-php-freelance-quanto-si-guadagna/

Da un sondaggio fatto con 60 programmatori ha realizzato questo grafico:

terzo

 

Il grafico riporta, divisi per anni di esperienza nel settore (il centro 1, e a seguire 2-3-4-5) il costo medio giornaliero di un professionista del settore.

Molto molto interessante

4 thoughts on “Quanto costa un programmatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *