Lettera aperta a Paolo Marchionne, presidente del terzo municipio

Inviato via mail agli indirizzi email pubblici del Presidente: p.marchionne@gmail.com e riattivailquartiere@gmail.com

Buongiorno presidente,
Le scrivo per segnalarle, in privato e pubblicamente, il degrado che ha raggiunto il parco di piazza Dante Galliani.

Definirlo Parco è sempre stato un azzardo, per dimensioni e quantità di verde, ma potrebbe rappresentare un’area di gioco per i bambini del quartiere, che non hanno grosse alternative (l’area giochi più vicina è il parco “dei Sassi” di via Monte Cervialto, si figuri..)

Il parco avrebbe 3 giochi: una altalena, le cui corde sono state rimosse diversi mesi fa, e mai ripristinate, un legno e uno scivolo arrugginito.

Il resto è immondizia fuori dai secchioni, cicche di sigarette, e odore di cani, che fanno i bisogni ovunque. Di fatto è stato espropriato dai proprietari di cani, che lo utilizzano per far fare i bisogni ai propri animali, e anche quando i più civili (temo la minoranza) raccolgono le feci, l’odore di urina la fa da padrone. E ovviamente quale posto migliore per un cane del fare pipì sulla sabbia, dove nel pomeriggio giocano i bambini?

Eppure basterebbe poco a dare un senso a quell’area, sarebbe sufficiente ripristinare i giochi e recintare un’area da dedicare ai cani.

Avevo in mente di comprare di tasca mia almeno le corde dell’altalena, per regalare ai bimbi uno spazio sociale, ma mi è stato obiettato che se qualcuno si fosse fatto male avrei rischiato una denuncia.

Allora le faccio una proposta: se il comune non ha i soldi per un paio di altalene, questi ce li metto io, faccio finta per un giorno di non versare nelle casse delle amministrazioni pubbliche la metà dei miei guadagni, e contribuisco senza chiedere niente in cambio.

Ma perfavore fate qualcosa, non voglio abituarmi all’idea di vivere in un simile degrado.

PS: non me ne voglia se rendo pubblica questa mia mail, la prenda come un’occasione per dimostrare pubblicamente che la politica, almeno quando interpellata dai cittadini, è in grado di fare qualcosa.

Cordiali Saluti

Marco Buttarini

3 thoughts on “Lettera aperta a Paolo Marchionne, presidente del terzo municipio

  1. Fabio Guardabassi says:

    Condivido ogni parola, estendendo il tutto a molti dei parchi che riguardano il municipio (si pensi all’area giochi del parco della Cecchina, aperta per due anni e poi chiusa per non essere a norma) e la città intera, sempre più sporca, degradata, rotta, sgarrupata, triste.

  2. Romano de Roma says:

    Roma fa tutta schifo oramai, piazza Dante Galliani è uno specchio se si confronta ad esempio con la fermata metro di San Paolo Basilica, che è un vero cesso all’aria aperta … di fronte ad una delle basiliche piu’ conoscite del modo e visitata da tutti i pellegrini… e il resto di Roma è un’immondizia generale . La città è divenuta anche pericolosissima…
    I Cittadini da sempre votano gli stessi personaggi degl istessi schieramentii che dicono le stesse cose da sempre… ma di che vi llamentate.. alla regione avete votato una roba come la polverini e poi uno che era famoso perchè aveva il fratello attore… c’era gente in gamba e onesta e la aìvete scherzata..mi rivolgo ai romani e a nessuno in particolare…
    Roma fa schifo perchè i suoi abitanti sono ignoranti , indifferenti e individualisti… non migliorerà semmai andrà peggiorando se l’unica cosa che si vede sono le lamentele verso chi è stato votato per l’ennesima volta….

  3. marbu says:

    Nel frattempo Marchionne mi ha bloccato l’account su twitter e su fb, perchè ho osato segnalare il problema. Ma quali problemi, va tutto bene, sono chiaramente un rompiscatole che inventa questioni che non esistono.
    Preso dallo sconforto ho segnalato la piazza a Retake Roma, e sono intervenuti loro!
    Che dire? Hanno fatto uno splendido lavoro, ripristinando i giochi e pitturando i muri con disegni adatti ai bambini!
    Non li ringrazierò mai abbastanza, è desolante che gli amministratori eletti e pagati per gestire gli spazi pubblici ignorino le richieste (guardate la pagina fb di marchionne, tutti complimenti e nessuna critica – gioco facile bannando le voci fuori dal coro) mentre un gruppo di cittadini organizzati debbano risolversi i problemi da soli. Ma la nota positiva è che i cittadini sono decisamente meglio dei loro amministratori. E poi si stupiscono se la gente diserta le urne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *